Filippo Nardi chiede scusa a Maria Teresa Ruta

Filippo Nardi Chiede Scusa A Maria Teresa Ruta

Filippo Nardi chiede scusa a Maria Teresa Ruta. L’ormai ex inquilino del GF Vip è stato ospite a “Domenica Live”, commentando il comportamento tenuto nella casa, in particolare le battute contro Maria Teresa Ruta, che hanno determinato la sua squalifica: “Mi scuso di nuovo per il mio senso dell’umorismo, per la mia volgarità, anche se credo sia soggettiva, però vorrei dire che non ho mai detto nulla per ferire o per offendere”. In studio erano presenti Patrizia Groppelli, Giovanni Ciacci e Roberto Alessi.

Tra gli opinionisti, pure Guenda Goria che dice: “Io ho sofferto, da figlia, per cose che hai detto su mia mamma. Da donna, mi sono arrabbiata, non voglio sentire più questo tipo di linguaggio, su pratiche sessuali, legato alle donne”. “Io sono d’accordo sul fatto di aver portato la goliardia, un linguaggio da caserma, estremo, di essere stato volgare – afferma Nardi – ma misogino, violento, se….ista no! Io non ho nulla contro Maria Teresa Ruta“.

“Nessuno si è scandalizzato intorno a lui nella Casa”, sottolinea, adirata, Guenda Goria. Nardi si appella proprio a quello, sottolineando che era il clima nella casa ad essere così e proprio per quello di non aver capito di essere andato oltre. “Mi sono reso conto, ho chiesto scusa subito a tutti. Questa è la prima volta che parlo pubblicamente di questa cosa. Ho chiamato anche mio figlio per chiedergli scusa, lui, prima che entrassi nella Casa, mi aveva detto di stare attento al mio senso dell’umorismo. Mi dispiace che il nome sia stato associato a violenza e “se…..ismo”. Secondo me, sono state dette cose ben peggiori”, ribadisce. Il salotto lo attacca ma, di fatto, in modo bonario. Tutti gli ospiti sono pronti a confermare che Filippo Nardi nella realtà non è così, ma è un gentiluomo.

Anche Barbara D’Urso lo dice. Dopo però mostra il suo sfogo al Grande Fratello, di tanti anni fa. “La lezione è evidentemente che non devo fare i reality”, commenta Nardi, scherzando. Roberto Alessi, direttore del settimanale Novella 2000, afferma addirittura, rivolgendosi a Guenda Goria: “Tua madre che si lamenta a posteriori, glielo poteva dire in faccia”.  L’ultima parola è di Filippo: “Chiedo scusa a tutti quelli che si sono sentiti offesi. Penso che la dignità non abbia se….o. Userò questa esperienza come una grande lezione”.