La Fender Mustang di Kurt Cobain venduta per 500.000 dollari

La Fender Mustang Di Kurt Cobain Venduta Per 500.000 Dollari
La Fender Mustang di Kurt Cobain, suonata sul palco, distrutta e autografata, è stata utilizzata nel primo tour dei Nirvana negli Stati Uniti in due esibizioni nel 1989.

Una chitarra elettrica suonata, fracassata e poi autografata dal leggendario Kurt Cobain è stata venduta all’asta per quasi mezzo milione di dollari all’evento ‘Icons & Idols: Rock ‘N’ Roll’, svoltosi presso l’Hard Rock Cafe di New York.

La Fender Mustang del 1973 con finitura Tobacco Sunburst è stata venduta per 486.400 dollari, cifra che ha superato la stima di 400.000, secondo la casa d’aste Julien’s Auctions.

Il primo concerto dei Nirvana in cui fu utilizzata la Fender Mustang di Kurt Cobain è stato al Club Dreamerz di Chicago, Illinois, l’8 luglio e il secondo al Sonic Temple di Wilkinsburg, Pennsylvania, il 9 luglio. Questa è stata l’ultima esibizione in cui Cobain ha fatto a pezzi la chitarra sul palco durante l’esecuzione finale di “Blew”.

Dopo quell’esibizione, Cobain decise di scambiare la sua Fender Mustang con una chitarra Gibson SG rotta appesa al muro di proprietà di Sluggo Cawley degli Hullabaloo. Secondo la casa d’aste: “Cobain si è offerto di scambiarlo con la sua Fender che aveva rotto il 9 luglio perché pensava di poter riparare la Gibson SG così da poterla rompere di nuovo in seguito. Cobain scrisse anche un commento sulla Mustang prima di darla a Cawley. Il commento affermava: “Yo Sluggo / Grazie per lo scambio / Se è illegale per il Rock and Roll, butta il mio culo in prigione / Nirvana.”.

Una volta interrogato da un giornalista sulla sua propensione a distruggere le chitarre sul palco, Kurt Cobain avrebbe risposto: “Perché lo faccio? Perché no? È bello. Qualcuno ha già abbattuto un bel vecchio albero per fare quella fottuta chitarra. Distruggilo! Lo facciamo solo se la sensazione è giusta; non importa dove siamo”.