Tilda Swinton rivela di essere una Queer

Tilda Swinton Rivela Di Essere Una Queer

L’attrice enigmatica premio “Oscar” Tilda Swinton in un’intervista rilasciata al magazine “British Vogue” ha raccontato il suo viaggio interiore alla ricerca di un’identità. La Swinton rivela di essere una “Queer” chiarendo che il punto non è la s….tà: “Per me essere queer è una questione di sensibilità. Ho sempre sentito di essere queer, stavo solo cercando il mio circo queer e l’ho trovato. E dopo averlo trovato è diventato il mio mondo”. L’enigmatica attrice Premio Oscar è la memorabile interprete dell’ambiguo protagonista di Orlando, tratto dall’omonimo romanzo di Virginia Woolf.

La recitazione di Tilda Swinton è sorprendente per la naturalezza con cui assume il ruolo di un personaggio che nasce uomo e nel corso della vita diventa donna non ha mai nascosto la sua allergia alle categorizzazioni il successo del film la consacra interprete ideale a recitare due parti diverse tar di loro : “Le gabbie, le divisioni che interessano agli esseri umani sono uno spreco, la vita è troppo breve per questo, dividere per classe, genere, etnia mi dà claustrofobia”, ha dichiarato quando alla Mostra del Cinema di Venezia ha ritirato il suo il suo Leone d’oro alla carriera.

L’attrice con l’ex marito John Byrne ha avuto i due gemelli Honour and Xavier, che oggi sono 23enni, e dal 2004 è legata all’artista Sandro Kopp, molto più giovane di lei. E in passato è stata criticata perché viveva nella stessa casa con due uomini, John Byrne e Sandro Kopp, il suo attuale compagno. In passato la Swinton durante un’ intervista aveva dichiarato: “C’è un divertente e diffuso fraintendimento, non ho mai vissuto con due uomini. Da John sono amichevolmente separata da 14 anni, lui si è risposato e vive a molte ore d’auto di distanza da me; sto insieme a Sandro da undici anni. Non è raro, per famiglie allargate come la nostra, rimanere buoni amici. Penso che certe riviste talvolta preferiscano credere che la mancanza di contese debba nascondere qualcosa di sensazionale”.

La Swinton è stata protagonista di tantissimi film, in passato è stata presente come membro della giuria del festival di Venezia e nel 2004, di quella del festival di Cannes. Nel 2009 è stata presidente di giuria al festival di Berlino.

Tantissimi anni fa si è esibita dal vivo in una performance intitolata “The Maybe”, che si è svolta presso la “Serpentine Gallery “di Londra e il “Museo Barracco” di Roma. Tilda Swinton giace otto ore al giorno all’interno di una teca di vetro, apparentemente addormentata, per una settimana, dopo qualche anno ripropone la stessa performance al “Moma” di New York.